27-05-2017 21:31

OGGIMEDIA.IT

News, curiosità e tendenze sul web

Sei su: Ambiente Ambiente Archimede Solar Car 1.0: la prima automobile elettrica e totalmente ecologia, realizzata a Catania

Archimede Solar Car 1.0: la prima automobile elettrica e totalmente ecologia, realizzata a Catania

E-mail Stampa PDF
FacebookGoogle bookmarkTwitterLinkter.huDiggUrlGuru.hu
auto-archimede-futuro-solare-cover-1217.jpg

Da Catania arriva Archimede Solar Car 1.0, la prima automobile elettrica, completamente ecologica: ricoperta interamente da pannelli fotovoltaici, Archimede è la prima automobile ad energia solare, progettata e realizzata grazie alla collaborazione tra Futurosolare Onlus, l’Univesità di Catania e differenti aziende private siciliane,

specializzate nella mobilità sostenibile ed alla diminuzione delle emissioni di gas nocivi, con un ulteriore sostegno del Comune di Siracusa e dell’azienda Enecom Power Hf di Torino.

Fisicamente simile ad una navicella spaziale, il veicolo ecologico che porta, come già detto, il nome di Archimede Solar Car 1.0 è lungo 4.5 metri e può raggiungere una velocità massima di 75 km/h, grazie all’impiego di materiali leggeri e a basso costo, con i quali è stato realizzato (alluminio, kevlar e fibra di vetro), ma tuttavia resistenti agli urti.

Inoltre, il professore Lanzafame, che ha curato l’intero progetto, spiega: «L’auto elettrica a energia solare realizzata in Sicilia è un vero e proprio laboratorio viaggiante su ruote. È il frutto della sinergia tra università e un pool di piccole aziende, supportato dall’impegno dei nostri studenti laureandi, a dimostrazione che è possibile conseguire un nuovo modello di mobilità sostenibile a partire dalla condivisione col territorio dei nuovi paradigmi energetici decarbonizzati […] Il progetto è la prova che è possibile soddisfare il desiderio di mobilità ecologica in ambito urbano attraverso la conversione fotovoltaica ‘on board’ dell’energia elettrica necessaria per la trazione del veicolo che raggiunge anche un’autonomia illimitata anche attraverso l’innovativa frenatura recuperativa».

Alla presentazione del veicolo ecologico, avvenuta presso l’aula magna del polo bioscientifico dell’Università di Catania, durante la conferenza “Solar power automotive application for sustainable mobility”, organizzata dal centro ricerca Cutgana, erano presenti il direttore Lanzafame, il direttore di Cutgana, Giovanni Signorello, il coordinatore scientifico del progetto, Rosario Lanzafame, l’assessore comunale al Risparmio energetico, Luigi Bosco, ed il sindaco Enzo Bianco, il quale ha affermato: «Siamo orgogliosi del prototipo realizzato dai nostri ingegneri catanesi».

Sicuramente si tratta di un’invenzione che potrebbe rappresentare un enorme contributo all’ecologia, soprattutto in un momento molto caldo sotto il profilo ambientale, come quello che si delinea ai giorni nostri. Sono già molti i Paesi che si muovono verso una “green street”, tra i quali ad esempio l’Olanda, il cui governo vuole bandire le auto tradizionali a benzina e gasolio, ed autorizzare solamente la vendita di macchine elettriche; progetto che potrebbe realizzarsi nel 2025. Tuttavia in Italia siamo ben lontani da un simile obiettivo e possiamo solo sperare che, magari in futuro, vedremo macchine come l’Archimede Solar Car 1.0, sfrecciare per le strade.

Fonte foto: https://motorlifeit.files.wordpress.com/2016/04/auto-archimede-futuro-solare-cover-1217.jpg?w=1024&h=584

http://corrieredelmezzogiorno.corriere.it

Natalia Federica Giannì

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. Per maggiori informazioni privacy policy.

Accetto i Cookie da questo sito.