30-04-2017 16:41

OGGIMEDIA.IT

News, curiosità e tendenze sul web

Sei su: Arte, cultura e

Catania riscopre le collezioni dei monaci benedettini. A Castello Ursino "L'istinto della formica"

E-mail Stampa PDF
FacebookGoogle bookmarkTwitterLinkter.huDiggUrlGuru.hu

DSC03284.JPGÈ stata inaugurata lo scorso 30 Marzo nelle sale del Museo Civico Castello Ursino di Catania, alla presenza del sindaco Enzo Bianco e dell’Assessore ai Saperi e alla Bellezza Condivisa Orazio Licandro, la mostra dal titolo “L’istinto della formica” a cura di Barbara Mancuso, docente di Storia della Critica d’Arte e Storia Sociale dell’Arte, con la collaborazione di alcuni dottorandi, laureati e laureandi del Dipartimento di Scienze Umanistiche dell’Università di Catania.


Il titolo, originalissimo, racchiude in sé il primo indizio che introduce il visitatore alla scoperta delle collezioni benedettine provenienti dai depositi del Castello Ursino e deriva da una citazione di Dominique Vivant-Denon, primo direttore del Louvre, il quale, dopo aver visitato il museo dei padri benedettini nel Monastero di San Nicolò l’Arena di Catania nel 1779, avrebbe dichiarato: «Ad ogni istante si riscontra in questa collezione, come in tutte quelle dei monaci, l'istinto della formica che raccoglie ed accumula indiscriminatamente e con la stessa passione il chicco di grano e l'inutile pezzo di legno: felice istinto questo, da cui sono nate le prime collezioni».

La mostra, nata dalla collaborazione tra il Comune e l’Università di Catania e visitabile fino al prossimo 10 Ottobre, rappresenta il primo tentativo di presentare al grande pubblico i risultati dello studio delle vicende storico-artistiche legate alla formazione delle collezioni benedettine, ed è legata ad un progetto di ricerca portato avanti dal DISUM (Dipartimento di Scienze Umanistiche dell' Università di Catania) intitolato: “La storia delle collezioni per l'educazione al patrimonio. Arte antica, medievale e moderna al museo civico di Castello Ursino” (FIR 2014-17).

7 le sezioni espositive che insieme costituiscono un racconto fatto di immagini e oggetti preziosi, con lo scopo di rievocare la ricchezza di un patrimonio di grande valore culturale, guidando il visitatore in un viaggio ideale attraverso la storia del museo dei padri benedettini: dalle origini, con i ritratti dei monaci fondatori Vito Amico e Placido Scammacca, ai dipinti ceduti dal celebre organista Donato del Piano; dai bozzetti delle pale d’altare della chiesa di San Nicolò, alle terrecotte orientali; dai reperti medievali alle copie dall’antico.

Tra gli oggetti in mostra spiccano, inoltre, il preziosissimo Reliquiario del Santo Chiodo, unica opera in prestito dal Tesoro della Cattedrale di Catania per gentile concessione di Mons. Scionti, e alcuni "quadrettini" realizzati con le tecniche più disparate e i materiali più rari, tra i quali emerge il pregevole “Ritratto d’uomo” attribuito ad El Greco.

Un’occasione da non perdere, dunque, per conoscere un parte inedita e affascinante dell’arte e della cultura catanesi.

Foto del redattore

Elena Angenica

"Raffaello, Il Principe delle Arti",la prima trasposizione della vita del pittore sul grande schermo

E-mail Stampa PDF
FacebookGoogle bookmarkTwitterLinkter.huDiggUrlGuru.hu

raffaelo3d_salone_di_raffaello.jpgNovità strabiliante ed assoluta nelle sale cinematografiche italiane: sul grande schermo è in arrivo “Raffaello – Il Principe delle Arti – in 3D”, la prima trasposizione cinematografica mai realizzata sulla vita del pittore Raffaello Sanzio e le sue opere.

Leggi tutto...

I vini dell'Etna protagonisti a Vinitaly 2017

E-mail Stampa PDF
FacebookGoogle bookmarkTwitterLinkter.huDiggUrlGuru.hu

vini etna.jpgI vini dell'Etna protagonisti alla 51ª edizione di Vinitaly, la prestigiosa vetrina internazionale dedicata al vino e ai distillati che si svolge ogni anno a Verona e che coinvolge più di 4.000 espositori provenienti da ogni parte d'Italia e del mondo.

Leggi tutto...

Teatro Stabile di Catania, 4 milioni di euro per salvare la cultura in città

E-mail Stampa PDF
FacebookGoogle bookmarkTwitterLinkter.huDiggUrlGuru.hu

teatro stabile logo.pngIl Teatro Stabile di Catania può tornare finalmente a sorridere grazie al prestito di 4 milioni ottenuto in questi giorni che servirà a risanare la dissestata situazione patrimoniale dell'ente che perdura ormai da diversi anni.

Leggi tutto...

Autobooks, la biblioteca ambulante riparte per le vie della città

E-mail Stampa PDF
FacebookGoogle bookmarkTwitterLinkter.huDiggUrlGuru.hu

Librincircolo-INTERNO.jpgAutobooks, il bus itinerante della città di Catania, è pronto a ripartire insieme al proprio bagaglio di libri: considerato una vera biblioteca ambulante, l’autobus coloratissimo Autobooks è dotato di scaffali in cui vi sono numerosi libri e riviste;

Leggi tutto...

La musica e i gusti musicali influenzano l'orientamento politico

E-mail Stampa PDF
FacebookGoogle bookmarkTwitterLinkter.huDiggUrlGuru.hu

vinili.jpg I gusti musicali influenzano non solo le scelte e il carattere, ma anche l’orientamento politico. È ciò che affermano gli psicologi Samuel Gosling e Jason Rentfrow, della University of Texas at Austin.

Leggi tutto...

Un punto vendita Eataly presto a Catania. Oscar Farinetti: «Sicilia terra con massima biodiversità»

E-mail Stampa PDF
FacebookGoogle bookmarkTwitterLinkter.huDiggUrlGuru.hu

oscar farinetti eataly.jpgOscar Farinetti lo aveva promesso esattamente 12 mesi fa durante l'edizione 2016 del premio “Best in Sicily”. Eataly, la più grande catena al mondo di prodotti enogastronomici di alta qualità, si prepara ad aprire un nuovo punto vendita anche in Sicilia, precisamente nella città di Catania.

Leggi tutto...

Pagina 2 di 784

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. Per maggiori informazioni privacy policy.

Accetto i Cookie da questo sito.