Sei su: Arte cultura e tradizioni Sagra dell'Acciuga di Valverde: food e tradizioni in festa

Sagra dell'Acciuga di Valverde: food e tradizioni in festa

E-mail Stampa PDF
FacebookGoogle bookmarkTwitterLinkter.huDiggUrlGuru.hu
Sagra dell'Acciuga di Valverde: food e tradizioni in festa
Tra gli eventi di folklore che scandiscono il tempo d'estate alle pendici dell'Etna ritorna la Sagra dell'Acciuga di Valverde: un appuntamento con la tradizione che quest'anno si svolgerà da venerdì 22 a domenica 24 agosto, dalle 19.00 a mezzanotte nella Piazza del Santuario, cuore della cittadina valverdese, in provincia di Catania. Giunta alla 29esima edizione e promossa dal Comune di Valverde in collaborazione con Multiservice Valverde, la Sagra dell'Acciuga di Valverde – organizzata da JustEvents e AD Maiora – propone stand gastronomici con specialità a base di acciughe e altri piatti caratteristici della cucina siciliana, mercatino di artigianato ed expo di prodotti tipici, mostra di carretti siciliani, convegni a tema e concerti musicali.

Venerdì 22 agosto la sagra sarà inaugurata – alle 19.30 a Villa Cosentino – con il convegno "Dal Mare alle Tavola: guida al consumo consapevole dei prodotto ittici", curato dall'Istituto Zooprofilattico della Sicilia; nella stessa giornata suonerà dal vivo la band "The Walrus". Sabato 23 saliranno sul palco i musicisti di "Appaloosa", mentre domenica 24 sarà la volta – alle 19.30 a Villa Cosentino – di "U cuntu di l'anciova", a cura di Michelangelo Balestreri del Museo dell'Acciuga di Aspra (Pa), attraverso cui sarà narrata la storia di questo pesce, in un ricco viaggio di leggende, poesie, antichi mestieri e sapori. Appuntamento finale con la performance di "Icinku Live Band".

«La Sagra dell'Acciuga di Valverde racconta il sindaco Rosario D'Agataha le sue origini in un'antica tradizione dell'Ottocento: nel mese di maggio i pescatori "della Trezza" iniziavano la salatura del pesce che veniva completata circa tre mesi dopo. La prima ricorrenza per poter vendere il prodotto era quindi la festa della Madonna di Valverde, che si celebra ogni anno l'ultima domenica di agosto. Dal 1986, proprio nei luoghi dove si svolgeva la vendita delle acciughe, il Comune si impegna per tramandare uno tra i più belli usi e costumi che hanno fatto crescere la nostra comunità»

Fonte foto:ufficio stampa

Ufficio stampa

I Press

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. Per maggiori informazioni privacy policy.

Accetto i Cookie da questo sito.