28-05-2017 22:27

OGGIMEDIA.IT

News, curiosità e tendenze sul web

Sei su: Home
lavori in corso

Catania-sul-Lungomare-liberato-presto-una-pista-ciclabile-fissa-8034e89bf17e3b76982b78dcaeec0b49.jpgA Catania, pochi giorni fa, è stato avviato il progetto di creare una pista ciclabile sul lato est dei viali Ruggero di Lauria e Artale Alagona: a confermare l’avvio del progetto, i lavori in corso per adeguare la corsia del Lungomare alla pista ciclo – pedonale, la cui inaugurazione è prevista per il 1° maggio 2016.

Di volta in volta, nei tratti interessati dai lavori, sarà infatti istituito il divieto di fermata e di parcheggio a tutti i veicoli, eccetto per la ditta Betel Costruzioni, incaricata alla realizzazione della pista ciclabile, insieme ai geometra Carmelo Martelli e Sebastiano Scaccianoce.

La consegna dei lavori per la pista ciclabile era già avvenuta il primo febbraio scorso ed era stato definito dal sindaco di Catania Enzo Bianco, «un segnale concreto per una città che guarda alla bicicletta come a un passo in avanti compiuto verso una mobilità sostenibile».

La pista sarà lunga 2.200 metri e collegherà piazza Europa a piazza Mancini Battaglia, con due sensi di circolazione su superficie regolare, per garantire la massima sicurezza ai ciclisti. Saranno inoltre realizzate delle rampe per i diversamente abili e differenti saranno gli attraversamenti pedonali, tutto ad un costo di 168 mila euro.

Durante la riunione della Giunta comunale, inoltre, l'assessore alla mobilità Rosario D'Agata ha dato conferma al sindaco Bianco che i tecnici comunali stanno già studiando come recuperare, in altre aree della zona, i 190 posti auto che non potranno più essere utilizzati quando la pista sarà stata realizzata.

«È uno dei Lungomare più belli d’Europa ed è davvero un peccato che venga utilizzato per passeggiare soltanto con l’automobile. Abbiamo fatto la splendida esperienza del Lungomare liberato per una domenica al mese e qualche volta anche di più. Oggi passiamo a un progetto concreto e già prepariamo il collegamento con Acicastello perché vogliamo offrire anche ai turisti la possibilità di una passeggiata in bicicletta in questa straordinaria litoranea che sarà presto dotata anche di una pista running che ci sarà donata dalla Federazione nazionale Atletica leggera. Il Comune, poi, realizzerà lavori di manutenzione straordinaria per far tornare a vivere pienamente questo Lungomare così bello», conclude il sindaco Enzo Bianco.

Sarà offerto, quindi, spazio e tempo per ciclisti, pedoni e turisti e per citare ciò che scrivono i promotori della zona pedonale, sulla pagina facebook del Lungomare liberato: Ci auguriamo che questa volta, alle belle parole, corrispondano anche i fatti.

Fonte foto: http://www.lasicilia.it/media/20150421/image/Catania-sul-Lungomare-liberato-presto-una-pista-ciclabile-fissa-8034e89bf17e3b76982b78dcaeec0b49.jpg

http://www.cataniatoday.it

Natalia Federica Giannì

 

CARLA ACCARDI, Assedio, caseina su tela (1957), LGT.JPGLe signore dell'arte in Sicilia. Dialogo fra storiche, critiche e curatrici alle FAM di Agrigento. Ultimi giorni per la mostra "Novecento Siciliano", antologia visiva di un secolo d'arte nell'isola.

 

Le "signore dell'arte in Sicilia" sarà il tema del penultimo appuntamento, giovedì 31 maggio, ore 18, alle Fabbriche Chiaramontane di Agrigento di "Lavori in corso", il ciclo di incontri culturali e dibattiti intorno all'arte, la letteratura, i nuovi media e l'architettura organizzati dall'associazione Amici della Pittura Siciliana dell'Ottocento a margine dell'esposizione Novecento Siciliano.

Titolo dell'incontro "Le donne dell'arte. Sicilia e Novecento". Ospite di spicco la storica dell'arte delle letteratura Anna Maria Ruta, che proprio di recente ha curato la mostra "Artedonna. Cento anni d'arte femminile in Sicilia 1850-1950", ospitata fino al 25 aprile nelle sale dell'Albergo delle Povere a Palermo e che ha potuto colmare una lacuna degli studi storico-artistici sulla Sicilia e il suo patrimonio relativa alla produzione delle artiste donne.

Con la Ruta saranno Emilia Valenza, docente dell'Accademia di Belle Arti di Palermo, e Giulia Gueci, critico d'arte e giornalista. Obiettivo dell'incontro ricostruire il profilo e il percorso artistico delle donne siciliane dell'arte. Ultimo appuntamento di "Lavori in corso", domenica 10 giugno con una conversazione su pittura e fotografia nel paesaggio del Novecento che vedrà la presenza del critico d'arte Davide Lacagnina e del fotografo Angelo Pitrone.

E proprio il 10 giugno si concluderà alle FAM la mostra Novecento Siciliano che dal marzo scorso vede esposte oltre cinquanta opere di Guttuso, Consagra, Accardi, Pirandello, Trombadori, Isgrò, Migneco, Guccione, Sanfilippo, Marchegiani e molti altri ancora. Un racconto per immagini che, dal divisionismo all'arte concettuale, dal futurismo all'astrattismo, scorre l'indice dei nomi più prestigiosi dell'arte in Sicilia. Novecento Siciliano è visitabile dal martedì alla domenica (10 - 13 e 16 - 20).

Ingresso gratuito, lunedì chiusi. Info: 0922.277.29

Fonte Foto:Ufficio Stampa

Ufficio Stampa

Carmela Grasso

 
Powered by Tags for Joomla

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. Per maggiori informazioni privacy policy.

Accetto i Cookie da questo sito.