22-07-2014 21:28

OGGIMEDIA.IT

News, curiosità e tendenze sul web

Sei su: Home
polizia postale palermo

polizia_postale.jpgLa polizia postale e delle telecomunicazioni "Sicilia Occidentale” inaugura i nuovi locali e promette di combattere la pedopornografia e dar filo da torcere ai pirati informatici. La nuova sede, in via Roma 320, all'interno delle Poste Centrali di Palermo, è formata da ampie e luminose stanze divise per settori.

Il Prefetto Santi Giuffré ha dichiarato durante l’inaugurazione: "Un momento importante per potenziare un settore delicato per le indagini della polizia. Grazie ai fondi strutturali europei riusciamo a offrire nuovi strumenti per il contrasto alla criminalità informatica che si va diffondendo in modo costante. Servono strumenti efficienti e molto sofisticati per contrastare questi fenomeni – ha concluso il prefetto - e oggi coroniamo mesi di lungo lavoro".

 

 

"A fine anno – ha dichiarato il questore di Palermo Nicola Zito - ho detto che le truffe informatiche vanno sempre crescendo. Ogni giorno ricevo nella mia mail sempre nuove segnalazioni di cittadini che mi denunciano abusi e illeciti. Adesso abbiamo nuovi strumenti per contrastare tutti quelli che abusano del web e dei social network".

Negli ultimi anni siamo stati testimoni di un'evoluzione tecnologica che ha reso indispensabile l'uso di Internet quale mezzo di scambio di informazioni, di accesso alle grandi banche dati, di esecuzione di transazioni e disposizioni finanziarie, di ideazione e creazione di nuove attività professionali.

Proprio per contrastare i reati informatici è nata la Polizia Postale e delle Comunicazioni, quale costola della Polizia di Stato, che promette con la nuova sede e i nuovi strumenti a disposizione, di ostacolare i reati informatici che, sempre di più, vengono commessi soprattutto con la diffusione dei social network.

Foto fonte: gliscomunicati.com

Daniela Ciranni

 
Powered by Tags for Joomla