28-05-2017 22:27

OGGIMEDIA.IT

News, curiosità e tendenze sul web

Sei su: Cronaca Locale Catania, crolla palazzina di tre piani in via Francesco Crispi: un morto e quattro feriti

Catania, crolla palazzina di tre piani in via Francesco Crispi: un morto e quattro feriti

E-mail Stampa PDF
FacebookGoogle bookmarkTwitterLinkter.huDiggUrlGuru.hu
esplosione1.png
esplosione2.png
esplosione3.png
esplosione4.png
esplosione5.png
esplosione6.png
esplosione7.png

Tragedia a Catania dove una palazzina di tre piani è crollata nella notte tra sabato 25 e domenica 26 febbraio. L'incidente è avvenuto in via Francesco Crispi, tra via Archimede e via D'Amico, a pochi passi dal centro storico della città etnea e dal trafficato Corso Martiri della Libertà.

Secondo i primi accertamenti il crollo dell'edificio sarebbe da attribuire ad una fuga di gas al secondo piano. L'esplosione ha completamente cancellato la struttura ed è stata così forte da arrecare danni anche ai palazzi adiacenti, con le finestre che sono andate in frantumi.

Danneggiate anche le facciate. Tutti i residenti della zona sono stati evacuati per timore di possibili cedimenti. Al momento, si contano una persona morta e quattro ferite.

La vittima è una donna di 85 anni che viveva al primo piano e che è stata ritrovata dai soccorritori avvolta nelle coperte del letto. Si trova in codice rosso, invece, una bambina di 10 mesi che è stata ricoverata d'urgenza al pronto soccorso pediatrico dell'ospedale Garibaldi Nesima di Catania ed attualmente in coma farmacologico con prognosi riservata.

Le altre persone coinvolte nell'esplosione della palazzina di tre piani sono state trasferite rispettivamente all'ospedale di Lentini, in provincia di Siracusa, e all'ospedale Civico di Palermo. Sul luogo sono arrivate le squadre di Vigili del Fuoco, Polizia, Carabinieri e operatori del 118. Da ore si scava ormai alla ricerca di altri corpi.

«È successo verso le 2:15 di notte, molti dicono che è avvenuto per l'esplosione di una bombola di gas. C'erano tre famiglie, so che una bambina è ricoverata ed è grave. I familiari? Abitiamo nelle vicinanze ma non li abbiamo mai visti. Conoscevo soltanto di vista gli altri abitanti» racconta una donna che abita a poca distanza dalla palazzina di tre piani crollata stanotte.

La Procura della Repubblica di Catania ha aperto un'indagine per il reato di disastro colposo.

Foto del Redattore

Salvatore Rocca

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. Per maggiori informazioni privacy policy.

Accetto i Cookie da questo sito.