Sei su: Cronaca La Procura della Repubblica di Siracusa denuncia operaio di Settimo Torinese per frasi diffamatoriie

La Procura della Repubblica di Siracusa denuncia operaio di Settimo Torinese per frasi diffamatoriie

E-mail Stampa PDF
FacebookGoogle bookmarkTwitterLinkter.huDiggUrlGuru.hu
207.jpg

«Sono felicissimo, un terrone in meno da mantenere». Ha esordito così su Facebook C.D., un operaio di 40 anni di Settimo Torinese nel commentare la morte di un diciassettenne in un incidente stradale nel Siracusano.

L'uomo, che aveva pubblicato il commento sul social network attraverso un account falso, è stato identificato dagli investigatori del N.I.T. – Nucleo Investigativo Telematico, e successivamente denunciato dalla Procura di Siracusa per diffamazione aggravata da finalità di odio razziale.


Il procedimento penale è stato coordinato dal procuratore della Repubblica di Siracusa, Francesco Paolo Giordano, e dal sostituto Antonio Nicastro. All'operaio di Settimo Torinese è stato inoltre sequestrato il personal computer.

L'odio del quarantenne nei confronti dei meridionali non si è esaurito esclusivamente con la pubblicazione del post diffamatorio. Dopo l'incidente, infatti, l'autore si è reso protagonista di altre frasi vergognose come «quando vedo queste immagini e so che nella bara c’è un terrone ignorante, godo tantissimo» e «peccato che ero al Nord, altrimenti avrei c...ato su quella bara bianca. Buonasera terroni mer...si. Non è morto nessun altro di voi oggi?».

Il procuratore Francesco Paolo Giordano e il sostituto Antonio Nicastro, hanno definito «disumana» la vicenda che ha visto protagonista l'operaio di Settimo Torinese, spiegando che «fra le varie forme di povertà, la povertà morale è quella che rischia di mettere a maggiore rischio la dimensione umana».

Il falso profilo Facebook è stato immediatamente oscurato e il responsabile sarà consegnato al giudizio dei magistrati del tribunale di Siracusa.

Fonte Foto: www.a2z-support.com

http://www.a2z-support.com/wp-content/uploads/2015/07/207.jpg

Salvatore Rocca

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. Per maggiori informazioni privacy policy.

Accetto i Cookie da questo sito.