Sei su: L'Avvocato Risponde L’inquilino, che ha in affitto un mio immobile, non paga da oltre tre mesi, come posso agire?

L’inquilino, che ha in affitto un mio immobile, non paga da oltre tre mesi, come posso agire?

E-mail Stampa PDF
FacebookGoogle bookmarkTwitterLinkter.huDiggUrlGuru.hu
E’ possibile attivare la procedura di sfratto per morosità ove l’inquilino, nonostante un regolare e registrato contratto di locazione, detiene l’immobile senza versare il canone, come previsto dal contratto stesso. Infatti occorrerà effettuare una diffida invitandolo al pagamento entro 7 giorni e poi alla scadenza citarlo in giudizio per ottenere la convalida dello sfratto intimato.
Contemporaneamente è possibile ottenere il decreto ingiuntivo per i canoni non riscossi.
La procedura permette di citare in giudizio l’inquilino, quest’ultimo poi potrà presentarsi in udienza e chiedere un termine per sanare la morosità e le spese del giudizio. Non è comunque possibile sanare la morosità per più di tre volte.
Viceversa nel caso di mancata sanatoria della morosità, il Giudice convaliderà lo sfratto e fisserà la data del rilascio dell’immobile.
Se alla data stabilita l’inquilino continua a detenere l’immobile sarà l’ufficiale giudiziario, su istanza del proprietario, ad attivare la procedura esecutiva per la consegna dello stesso con relativa  immissione nel possesso.
E’ possibile a questo punto ottenere l‘immobile ed eventualmente agire per i canoni non riscossi.

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. Per maggiori informazioni privacy policy.

Accetto i Cookie da questo sito.