28-05-2017 22:30

OGGIMEDIA.IT

News, curiosità e tendenze sul web

Sei su: Lo spicoterapeuta risponde relazione di coppia

relazione di coppia

E-mail Stampa PDF
FacebookGoogle bookmarkTwitterLinkter.huDiggUrlGuru.hu

Preg.ma dottoressa,
ho una relazione con una ragazza che vive in un’altra città. Per motivi lavorativi, almeno per ora, siamo costretti avivere a distanza. In realtà ci vedimo quasi tutti i fine settimana, vado io da lei. Periodicamente, mentre sembra che tutto vada bene, succedono dei forti litigi. Lei dice di amarmi e mi sento amato. Lei ha degli scatti d'ira per  motivi che mi sembrano futili. Io la amo, la penso in continuazione. Le compero di tutto. In generale sono disponibile ed ascolto, ma mi sento male e mi arrabbio quando per qualche piccolo motivo la mia ragazza mette in discussione i miei sentimenti. Questa cosa mi fa impazzire. So che lei soffre la lontananza, come io, e si stressa a casa e a lavoro, ma come posso fare per migliorare la situazione?

 


Gentile Signore, la coppia è il luogo dove ciascuno, misurandosi con i vissuti, le aspettative, le difficoltà del partner, entra in relazione con il proprio desiderio di autorealizzazione, condiviso con un altro essere umano. Non dobbiamo dimenticare che ogni coppia è formata da individui, con un bagaglio di esperienze, personali e familiari, che si riverseranno nel legame affettivo. Infatti ciascuno di noi nelle relazioni affettive tende a riproporre, inconsciamente,  le modalità che ha sperimentato nel rapporto con le figure affettive dell’infanzia, ricavandone aspettative e delusioni. Come vede una coppia porta con sé un carico affettivo che va oltre i due partners, in quanto vi è sempre in gioco la questione del desiderare ed essere desiderati dall’altro, come lei sottolinea. Una questione antica, potremmo dire. Lacan, uno psicoanalista francese, dice che “amare è donare ciò che non si ha”, offrire all’altra persona la propria capacità di desiderare, al di là delle contingenze e di ciò che noi crediamo possa fargli piacere. Nella situazione che lei descrive vi è un progetto di vita non realizzabile nel presente che potrebbe essere una fonte di tensioni e incomprensioni, inevitabilmente compresse nei pochi giorni che trascorrete insieme. Il fatto che lei faccia tanti regali alla sua compagna e che lei spesso risponda con scatti d’ira alla sua disponibilità, può essere indicativo di richieste inespresse che ciascuno rivolge all’altro, magari da approfondire con un dialogo più aperto e sereno senza arrivare allo scontro.

Laura Freni

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. Per maggiori informazioni privacy policy.

Accetto i Cookie da questo sito.