28-05-2017 22:30

OGGIMEDIA.IT

News, curiosità e tendenze sul web

Sei su: Nuove tecnologie Solar Impulse 2, l'aereo a energia solare tenta l'impresa: 6 giorni di volo consecutivi

Solar Impulse 2, l'aereo a energia solare tenta l'impresa: 6 giorni di volo consecutivi

E-mail Stampa PDF
FacebookGoogle bookmarkTwitterLinkter.huDiggUrlGuru.hu
Solar-Impulse-solar-powered-plane.jpg

Il Solar Impulse 2, l'aereo alimentato esclusivamente a energia solare, ha un progetto ambizioso: compiere il giro del mondo. Delle 12 tappe previste per realizzare l'impresa, la prossima è quella più difficile: partire da Nanchino (nella Cina orientale) e attraversare tutto l'Oceano Pacifico fino a raggiungere le Hawaii. Tempo di volo stimato, 6 giorni e 6 notti.

Un'enormità se si considera che il velivolo ad energia solare finora è rimasto in volo al massimo per 24 ore consecutive. L'ambiziosa missione ha però dovuto scontrarsi subito con condizioni metereologiche complicate. Il Solar Impulse 2, infatti, sarà costretto ad atterrare, causa maltempo, a Nagoya, in Giappone.

«Atterrare a Nagoya non era previsto, ma ci deve essere una buona ragione se il nostro viaggio ci ha condotti fin qui», ha dichiarato su twitter André Borschberg, il 62enne pilota in cabina, nonché fra i promotori del progetto. «Tutto quello che potevamo fare lo abbiamo fatto. Non possiamo controllare il tempo. Esplorare comporta anche questo», commenta Bertrand Piccard, altro fautore del progetto, che si alterna con Borschberg alla guida del velivolo.

Insomma delusione per la momentanea interruzione della missione ma anche fiducia nelle proprie possibilità e soprattutto in quelle dell'aereo, quella dei due piloti. Il velivolo ha l'ambizioso e rischioso obiettivo di sorvolare il Pacifico: «Dovrò essere pronto per l'ignoto – aveva dichiarato in merito Borschberg – non so come si comporterà l'aereo per un tempo così lungo».

L'aereo, costruito dal Politecnico Federale di Losanna e pesante appena 2.300 kg, è totalmente alimentato da energia solare, senza alcun utilizzo di carburante. Le 17 celle fotovoltaiche in silicio posizionate sulle ali hanno un doppio compito: fornire energia a 4 motori elettrici e caricare oltre 630 kg di batterie al litio, necessarie durante i voli in notturna. Il Solar Impulse 2 è partito lo scorso 9 marzo da Abu Dhabi, tappa iniziale e finale del viaggio: vista la velocità media compresa fra i 50 e i 100 km all'ora, serviranno 25 giorni effettivi di volo per completare il giro del pianeta.

Il progetto è a scopo dimostrativo: l'obiettivo è sensibilizzare sulla necessità di un futuro energicamente pulito.

Fonte foto: mybroadband.co.za
http://mybroadband.co.za/news/wp-content/uploads/2013/05/Solar-Impulse-solar-powered-plane.jpg

Simone Vicino

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. Per maggiori informazioni privacy policy.

Accetto i Cookie da questo sito.