Sei su: Stili di vita I Personaggi

Morto il magnate americano David Rockefeller, uno degli ultimi filantropi del '900

E-mail Stampa PDF
FacebookGoogle bookmarkTwitterLinkter.huDiggUrlGuru.hu

david rockefeller foto.jpgÈ morto alla veneranda età di 101 anni David Rockefeller, l'ultimo nipote ancora in vita del celebre imprenditore statunitense John Rockefeller - fondatore della compagnia petrolifera Standard Oil - e tra i più importanti e facoltosi filantropi del '900.

Leggi tutto...

Barack Obama eletto uomo più ammirato d'America per la nona volta consecutiva

E-mail Stampa PDF
FacebookGoogle bookmarkTwitterLinkter.huDiggUrlGuru.hu

barack obama telefono.jpgC'è un'America che vede ancora in Barack Obama un importante punto di riferimento. Il Presidente degli Stati Uniti, che lascerà definitivamente lo Studio Ovale il 20 gennaio 2017 per far posto al successore Donald Trump, è stato infatti nominato per la nona volta consecutiva come uomo più ammirato d'America.

Leggi tutto...

Morto nella notte Ettore Scola, mostro sacro del cinema italiano

E-mail Stampa PDF
FacebookGoogle bookmarkTwitterLinkter.huDiggUrlGuru.hu

scola.jpgCircondato dall'affetto dei suoi cari si è spento nella notte, ad 84 anni, uno dei maggiori protagonisti del cinema italiano del '900: Ettore Scola.

Leggi tutto...

L’omicidio del Presidente John Fitzgerald Kennedy il 22 novembre 1963

E-mail Stampa PDF
FacebookGoogle bookmarkTwitterLinkter.huDiggUrlGuru.hu

omicidio-john-fitzgerald-kennedy-.jpgSi ricorda oggi uno dei giorni neri della storia americana: l’omicidio del Presidente John Fitzgerald Kennedy. Seppur il suo mandato durò poco più di tre anni, John Fitzgerald Kennedy, 35° Presidente degli Stati Uniti d’America, fu protagonista dei principali fatti storici del XX secolo: in piena guerra fredda si trovò ad affrontare la crisi missilistica di Cuba e ad assistere alla costruzione del muro di Berlino, fu sostenitore della corsa alla conquista dello spazio e, durante il suo governo, vide costruirsi le basi di quella che sarebbe stata la Guerra del Vietnam.

Nato il 29 maggio 1917 a Brookline, nel Massachusetts, morì, vittima di un attentato, a Dallas il 22 novembre 1963. John Fitzgerald Kennedy approdò alla politica dopo un’avvincente vita militare nella Marina degli Stati Uniti nel vivo della seconda guerra mondiale, che gli valse numerose onorificenze per il coraggio e per l’eroismo dimostrato in battaglia.

Fu il più giovane Presidente degli Stati Uniti d’America a morire ricoprendo la sua carica. Sebbene il suo mandato fu relativamente breve, in quanto assunse ufficialmente la carica il 20 gennaio 1961, per perderla, con la sua morte, il 22 novembre 1963, portò una ventata d’aria nuova alla Casa Bianca e, più in generale, negli Stati Uniti d’America.

Dal punto di vista politico fu promotore di numerose azioni volte a favorire l’integrazione razziale e all’affermarsi dei diritti civili per gli afroamericani; dal punto di vista sociale lui e la moglie, Jacqueline Bouvier. rinnovarono, letteralmente, la Casa Bianca e la resero un luogo di incontro per personaggi illustri. Erano infatti all’ordine del giorno cene con personaggi importanti della cultura e della politica, a livello mondiale.

Il Presidente John Fitzgerald Kennedy trovò la morte per le vie di Dallas, in Texas, il 22 novembre 1963, durante una visita ufficiale. Sono ben note le storiche immagini di quel momento, quando un proiettile raggiunse alla testa, ferendolo mortalmente, il Presidente Kennedy che si trovava in macchina, accanto alla moglie. Una morte avvolta dal mistero. Sono infatti ancora sconosciute, e tali sembrano destinate a restare, le dinamiche e le motivazioni di quell’insano gesto, da sempre avvolto da intrighi ed ipotesi di complotto .

Il presunto attentatore, Lee Harvey Oswald, fu arrestato ed accusato dell’omicidio lo stesso giorno, ma ancor prima che potesse essere processato venne ucciso, lasciando numerosi dubbi irrisolti sulla morte del Presidente Kennedy.

La morte del Presidente John Fitzgerald Kennedy colpì non solo l’America, ma il mondo intero. Il giorno dei funerali, la commemorazione oltrepassò i confini statunitensi, con bandiere a mezz’asta in molte nazioni e pubblico contrito a seguire le esequie trasmesse dalle tv di tutto il mondo.

Fonte foto: www.corriereinformazione.it

http://www.corriereinformazione.it/images/stories/omicidio-john-fitzgerald-kennedy-.jpg

Loredana Agata Giacolla

Leggi tutto...

La Regina Elisabetta II: 63 anni sul trono del Regno Unito, è la Regina più amata di tutti i tempi

E-mail Stampa PDF
FacebookGoogle bookmarkTwitterLinkter.huDiggUrlGuru.hu

Our-Queen-2-600x866.jpgDomani 9 Settembre 2015 la Regina Elisabetta II supererà il record di permanenza sul trono del Regno Unito che fino ad oggi era detenuto dalla sua antenata, la Regina Vittoria.

Leggi tutto...

31 agosto 1997: la tragica morte di Lady D, la Principessa triste

E-mail Stampa PDF
FacebookGoogle bookmarkTwitterLinkter.huDiggUrlGuru.hu

lady-d.jpgC’era una volta un principe che un giorno conobbe una giovane ragazza senza nessun titolo nobiliare, se ne innamorò, la sposò con un matrimonio da sogno e vissero per sempre felici e contenti. Ma questa non è una favola e non c’è lieto fine: il 31 agosto 1997 a Parigi, sotto il Pont de l’Alma la Principessa Diana morì tragicamente in seguito ad un incidente automobilistico.

Leggi tutto...

5 agosto 1962: la morte di Marilyn Monroe, icona immortale

E-mail Stampa PDF
FacebookGoogle bookmarkTwitterLinkter.huDiggUrlGuru.hu

monroe.jpgEra la notte del 5 agosto 1962 quando Marilyn Monroe venne ritrovata senza vita nella sua abitazione di Brentwood, Los Angeles. Ufficialmente si trattò di un suicidio provocato da un’overdose di barbiturici, ma incongruenze nelle testimonianze e nella ricostruzione di quella sera hanno reso la morte di Marilyn Monroe avvolta dal mistero.

Leggi tutto...

Pagina 1 di 10

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. Per maggiori informazioni privacy policy.

Accetto i Cookie da questo sito.