27-05-2017 21:25

OGGIMEDIA.IT

News, curiosità e tendenze sul web

Sei su: Usi e costumi Starbucks apre in Italia: dal 2018 i primi punti vendita

Starbucks apre in Italia: dal 2018 i primi punti vendita

E-mail Stampa PDF
FacebookGoogle bookmarkTwitterLinkter.huDiggUrlGuru.hu
starbucks bicchiere.jpg

Starbucks, la famosa catena statunitense di caffetterie, si appresta a fare il grande salto anche in Italia. Il colosso nato a Seattle nel 1971 aveva declinato per tanto tempo gli inviti di molti appassionati che chiedevano l'apertura dei negozi anche nel nostro Paese, uno dei pochi membri appartenenti all'Unione Europea a non essere stato invaso dal celebre marchio.

Adesso arriva però la conferma ufficiale. Starbucks aprirà le proprie caffetterie anche alle nostre latitudini, promettendo la realizzazione dei primi punti vendita a partire dalla seconda metà del 2018. A mediare l'arrivo della catena a stelle e strisce in Italia ci penserà Antonio Percassi.

Il noto imprenditore proprietario del fortunato marchio di cosmetici KIKO e della società calcistica dell'Atalanta che tanto bene sta facendo nel campionato di Serie A in corso, ha stretto recentemente una partnership con il brand della sirena verde ed ha illustrato le aspettative del gruppo nel corso di una conferenza stampa a Milano tenutasi nella giornata di mercoledì 15 febbraio.

Secondo le prime indiscrezioni, Starbucks sarebbe intenzionata ad investire inizialmente nel mercato italiano puntando alla realizzazione di ben 300 caffetterie in tutta Italia entro 5-6 anni. I primi punti vendita dovrebbero sorgere a Milano e Roma a partire da giugno 2018.

Per quanto riguarda il capoluogo meneghino, l'azienda avrebbe valutato la disponibilità di 5 sedi ma da tempo si rincorrono le voci di una possibile apertura in piazza Cordusio nella vecchia location dell'ex Palazzo delle Poste. Bocche cucite invece per la sede della Capitale.

Starbucks sarà dunque in grado di conquistare i palati italiani? Le nuove generazioni non aspettano altro che degustare il famoso Frappuccino, bevanda di punta della multinazionale. Altra storia sarà convincere gli amanti del caffé artigianale. Ma nell'era della globalizzazione tutto è possibile.

Fonte Foto: www.grazia.it

http://static.grazia.it/content/uploads/2017/02/starbucks-bicchiere.jpg

Salvatore Rocca

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. Per maggiori informazioni privacy policy.

Accetto i Cookie da questo sito.